229

Bewrited

bewritedlogoallura

Bewrited


facebook
twitter
instagram

Consulta la Coockie Policy  e la Privacy Policy

© 2017 - 2019 by Annalisa Rizzi

ocean-36055471920

Deliri letterari e altre amenità

Il blogsalotto di Annalisa Rizzi

06/05/2019, 08:30



Blog-tour:-"Jerome-La-Crus:-il-mezzovivo"-di-Daisy-Franchetto-(Dark-Zone)


 Siamo qui con un nuovo blog tour dedicato ai nostri amici di Dark Zone. Stavolta sarà Daisy Franchetto a svelarci qualche retroscena a proposito di "Jerome La Crus: il mezzovivo", il suo romanzo in uscita in questi giorni.Pronti?



Siamo qui con un nuovo blog tour dedicato ai nostri amici di Dark Zone. Stavolta sarà Daisy Franchetto a svelarci qualche retroscena a proposito di "Jerome La Crus: il mezzovivo", il suo romanzo in uscita in questi giorni.
Pronti?

Come scegli iprotagonisti dei tuoi romanzi? Quanto di te c’è in loro? 
I personaggiaffiorano spontaneamente dalle pieghe della mia immaginazione. A volte è unnome a creare il personaggio, come è stato per Jerome La Crus. Stavo per entrarein cucina e questo nome mi è apparso come un lampo. Ho provato a immaginare lasua storia ed era già tutta lì. In altri casi è una caratteristica, come per ilcobra rosso che avvolge il corpo di Trip. Di me c’è molto, tutto. Mi stupiscoogni volta per questo aspetto. È come se le mie caratteristiche siframmentassero per dare vita ai personaggi.

Per costruirlipreferisci ispirarti a persone reali, oppure li inventi di sana pianta?
Li invento di sanapianta. In un paio di casi, per personaggi minori, ho preso spunto da personereali. Ovviamente, i personaggi sono sempre frutto di qualcosa di vissuto equindi inevitabilmente prendono anche dalle persone che mi circondano ma, piùche per le loro caratteristiche, per ciò che possono aver vissuto.

L’antagonista: chequalità deve necessariamente avere il "cattivo di turno" affinché sia davverotridimensionale?
Deve avere dellemotivazioni serie per essere l’antagonista, deve avere una storia che iniziaprima dell’incontro con l’eroe, non deve vivere in funzione del protagonista.

Nel tuo libro c’èun personaggio che preferisci? Hai un aneddoto da raccontarci sul suo conto?
Amo tutti ipersonaggi del mio libro, dei miei libri. Se devo sceglierne uno tra quelli diquesto ultimo libro, sceglierei Trip. Lei è legata alla Terra dei Morti, chi miconosce sa quanto quel luogo sia importante per me, maneggia un potere che èVita e Morte insieme. È delicata e potente allo stesso tempo, pacata e tenace.L’aneddoto ha a che vedere con il suo nome. Ho giocato su un’ironia moltotriste nel darle un nome. Lei è figlia di una tossicodipendente e la madresceglie di chiamarla Trip in omaggio ai "viaggi" sotto l’effetto delle droghe.

Nel romanzo c’èuna frase o un piccolo passo che possa riassumere l’essenza di questo personaggioin particolare?
Sì, ve lo lascioqui sotto.
L’altra figura si muoveva di ombra in ombra,senza essere scorta da nessuno. Una dote che le veniva dalla mancanza diattenzioni che il mondo aveva avuto nei suoi confronti da quando era nata. Laterra invece la conosceva bene e benediceva il suo passaggio, percependol’energia riparatrice da lei emanata. Le piccole crepe nell’asfalto andavano aricomporsi, gli steli d’erba schiacciata si rialzavano, la polvere mulinavaintorno ai suoi piedi nella speranza che lei potesse donarle una forma. Nonstava dominando i suoi poteri, perché era proiettata alla meta, ed era nervosa.Seguiva il filo rosso che la legava al ragazzo che aveva curato la notte primae che stava cercando.

Grazie per lospazio che ci hai dedicato! Ti va di lasciare un saluto ai lettori?
Certo! E grazie dicuore a voi per il vostro tempo. Un caro saluto a tutti!


1

Categorie

Cerca nel blog

Ultimi dieci post

Note a margine

Bewrited non chiede alcun compenso per per i propri servizi, ma si sostiene partecipando al programma di affiliazione Amazon.

Acquistando i tuoi libri tramite il link in calce ai singoli post mi aiuterai, senza alcun costo aggiuntivo, a offrire visibilità agli autori esordienti ed emergenti italiani.

Archivio

Create a website