229

Bewrited

bewritedlogoallura

Bewrited


facebook
twitter
instagram

Consulta la Coockie Policy  e la Privacy Policy

© 2017 - 2019 by Annalisa Rizzi

ocean-36055471920

Blog

Deliri letterari e altre amenità

25/03/2019, 19:13

antologia fantasy, autori italiani



Presentazione:-"L’ora-del-diavolo"-di-Alessio-Del-Debbio-(NPS-Edizioni)


 Ciao a tutti! Oggi è ospite di Bewrited Alessio Del Debbio, autore di "L’ora del diavolo", che mi ha dedicato una bella fetta del suo tempo per rispondere alle mie domande. Scopriamo insieme le interessantissime risposte!



Ciao a tutti! Oggi è ospite di Bewrited Alessio Del Debbio, autore di "L’ora del diavolo", che mi ha dedicato una bella fetta del suo tempo per rispondere alle mie domande. Scopriamo insieme le interessantissime risposte!

Domanda essenzialema d’obbligo: perché scrivere?
È un po’ come chiedereperché respirare. ^^Credo che tutto nascadal bisogno di esprimersi. C’è chi è bravo nel parlare, chi si esprime attraversola musica, la pittura, la danza. Chi preferisce affidarsi alla parola scritta,forse perché rimarrà, forse perché è più intima, una conversazione a due, quasiprivata, con un ignoto lettore che ascolta, annuisce e non ti interrompe mai. Allafine la scrittura, come tutte le forme artistiche, è espressione, disentimenti, emozioni, messaggi di cui più o meno consapevolmente gli scrittorisono portatori. E la penna (o il computer) sono il veicolo per fissarli sucarta, dare loro vita, e un senso.

Come costruisci latrama delle tue storie? Hai un metodo in particolare o ti lasci "trasportare"dagli eventi?
A livelloprogettuale, sono molto metodico e attento. Di solito, sia per i racconti cheper i romanzi, inizio buttando giù delle idee su fogli, agende, quadernini, poile riunisco, cerco di unirle in una trama logica, come si fa con i puntini deigiochi della Settimana Enigmistica. A quel punto, quando ho la trama in testa, creouna prima scaletta, suddivisa per capitoli, possibilmente, dei fatti, dellescene del romanzo e, alla fine, inizio a scrivere. Sono un forte sostenitoredella progettazione narrativa, soprattutto nelle storie che hanno tantipersonaggi, sottotrame e anche livelli temporali diversi, credo che possaaiutare molto, soprattutto chi è alle prime armi, a non perdersi, a nonsmarrirsi (e magari a non dimenticare qualche personaggio o sottotrama aperta).Al tempo stesso non dobbiamo vivere la scaletta come una gabbia: è flessibile,può essere adattata cammin facendo, mentre scriviamo e ci rendiamo conto chealcuni snodi narrativi non funzionano. Però è di sicuro, almeno per me, un’ossaturaimportante dentro cui muoversi.

C’è un aneddotolegato ai tuoi libri che vorresti raccontarci?
Un piccoloaneddoto riguarda proprio "L’ora del diavolo" che, nonostante il titolo, non haniente di satanico, in quanto si tratta di una raccolta di racconti fantasticiispirati a leggende e tradizioni popolari della Lucchesia e delle Alpi Apuane. Storiedel folclore regionale in cui spesso compare la figura del diavolo, comemercante di sogni, affabulatore, sempre pronto a offrire agli uomini quello chedesiderano e non possono avere.Ecco, in occasionedi una presentazione del libro, in un caffè di Viareggio, una signora, invitataa rimanere per l’evento dalla proprietaria del locale, rispose tutta agitata,segnandosi: "No, no, per carità, io queste cose proprio no... ho paura" e scappòvia! ^^

Che tipo di autore vorresti diventare "da grande"?
Che bello quando qualcuno mi chiede cosa voglio fare dagrande, vuol dire che sono ancora giovane!^^Scherzi a parte, bella domanda. Un autore da centomila copievendute l’anno, ricco, famoso e con una villa alle Canarie? Magari! Diciamo chevorrei continuare il viaggio iniziato anni addietro, quando ho preso per laprima volta la penna in mano, il viaggio dentro me stesso, per conoscermimeglio. La scrittura, anche da questo punto di vista, insegna molto.

Le tue letture:quali sono gli autori che apprezzi di più? C’è un libro, fra tutti, che ciconsiglieresti?
Certo, ci sono un sacco di letture che consiglio, dipende dai gusti dellettore. Darò qualche titolo misto. Per il fantasy, ovviamente "Lo hobbit", diTolkien, un libro che va bene a qualunque età, la favola, l’avventura che tuttivorremmo vivere. Ma anche "Le nebbie di Avalon", di Marion Zimmer Bradley, unviaggio nella magia dell’antica Britannia. Tra i classici, adoro "Sulla strada", di Kerouac, la grande storia dell’amiciziatra Dean e Sal, sempre on the road. Tra i contemporanei, mi piacciono JamesRollins, per il tecno-thriller, e gli italiani Luca Tarenzi, Aislinn, Bianca Marconero(per l’urban fantasy), Stefano Mancini (per il fantasy dark e classico) e DaisyFranchetto (per il fantasy onirico).

Grazie per lospazio che ci hai concesso. Ti va di lasciare un saluto personale ai lettori?
Credete sempre neipropri sogni. Solo così, un giorno, diventeranno realtà.
Grazie per l’ospitalità.

Il libro
"L’ora del diavolo" è un’antologia diracconti fantastici ispirati a leggende e tradizioni popolari lucchesi. Tredicistorie che conducono il lettore nei sentieri oscuri della Lucchesia, dellaVersilia e delle Alpi Apuane, assieme al linchetto, alle sirene, agli streghi ea tutte le creature fantastiche che popolano l’immaginario locale. Storie didonne bellissime e maliarde, di guardiani di abissi oceanici, di uominiinsicuri e inappagati, pronti a evocare il diavolo per chiederne i favori.Presenza incombente nella loro vita, mercante di sogni altrui, il diavolo tessela sua tela all’ombra degli uomini, fautori inconsapevoli del proprio destino,e anche del suo."L’ora del diavolo" contiene i racconti:L’ora del diavolo, Il guardiano degli Oceanini, Le voci alla Balza, La donna difuoco, La luna sul fondo, La guerra del Fatonero, Il mercante di sogni, Gliuomini della neve, Il violinista del diavolo, Le fate di pioggia, Il risvegliodegli Oceanini, Che fine ha fatto Babbo Natale?, In viaggio con te. 

Un affarista, sì, potrei definirmi in questomodo. Un mercante di sogni, che offre merce scelta e pregiata, tessendolinell’animo di uomini troppo deboli per resistere al mio richiamo. Sono il granburattinaio di vite che, in mia assenza, sarebbero poco gloriose, destinate aperdersi negli abissi del tempo senza che nessuno ne abbia memoria. Chi sonoio? Oh beh, nomen omen. E io di nomi ne ho avuti tanti.

L’autore:
Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste e in antologie, cartacee e digitali. I suoi ultimi libri sono la saga fantasy Ulfhednar War, composta da La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017) e I Figli di Cardea (Edizioni Il Ciliegio, 2018) e l’urban fantasy Berserkr (Dark Zone Edizioni, 2017). 

Acquista "L’ora del diavolo" su Amazon: https://amzn.to/2WpBlGW


1

Categorie

Cerca nel blog

Ultimi dieci post

Note a margine

Bewrited non chiede alcun compenso per per i propri servizi, ma si sostiene partecipando al programma di affiliazione Amazon.

Acquistando i tuoi libri tramite il link in calce ai singoli post mi aiuterai, senza alcun costo aggiuntivo, a offrire visibilità agli autori esordienti ed emergenti italiani.

Archivio

Create a website