229

Bewrited

bewritedlogoallura

Bewrited


facebook
twitter
instagram

Consulta la Coockie Policy  e la Privacy Policy

© 2017 - 2019 by Annalisa Rizzi

ocean-36055471920

Blog

Deliri letterari e altre amenità

04/12/2018, 18:24

fantasy, esordienti italiani



Blog-tour:-"Lo-spirito-della-Valchiria",-di-Debora-Mayfair-(Dark-Zone)


 Ciao a tutti! Ho il piacere di avere ospiti i miei amici di Dark Zone per un interessantissimo blog tour! Oggi è il turno di Debora Mayfair, che ci parlerà dei personaggi di "Lo spirito della Valchiria".



Ciao a tutti! Ho il piacere di avere ospiti i miei amici di Dark Zone per un interessantissimo blog tour! Oggi è il turno di Debora Mayfair, che ci parlerà dei personaggi di "Lo spirito della Valchiria".

Come scegli i protagonisti dei tuoi romanzi? Quanto di te c’è in loro?
Ogni personaggio rappresenta la storia che voglio raccontare... a volte vite vissute da altri e ricordi legati alla mia vita si sovrappongono, in modo da creare una sorta di diario comprensibile soltanto da me o da chi ha vissuto accanto a me quel determinato momento. Qualche volta è successo che un’amica mi dicesse cose tipo "Ehi, ma questo è quello di cui abbiamo parlato quella volta..." oppure "Anche noi siamo andate qui, ricordi?"

Per costruirli preferisci ispirarti a persone reali, oppure li inventi di sana pianta?
La nascita di un personaggio è un mix di entrambe le cose. Se parlassi di personaggi e di argomenti tropo lontani dal mio percorso credo che sembrerebbero finti, temo che non riuscirei ad arrivare al cuore del lettore come mi auguro di fare.

L’antagonista: che qualità deve necessariamente avere il "cattivo di turno" affinché sia davvero tridimensionale?
Deve essere credibile e avere delle motivazioni valide per essere diventato così. Credo che l’antagonista perfetto sia quello in cui ti immedesimi e che una parte del tuo inconscio arriva addirittura a scusare, anche se razionalmente rigetti le sue azioni.

Nel tuo libro c’è un personaggio che preferisci? Hai un aneddoto da raccontarci sul suo conto?
Amo Iris. Tra quelli che compaiono all’interno delle cronache del ragnarök (di cui questo è il secondo volume, mentre Cuore di Neve è il primo) è il mio personaggio preferito. Combatte ogni giorno contro un nemico invisibile, arriva a sacrificarsi per le persone che ama, si perde, ma alla fine chiede aiuto. Perché nessuno si salva da solo.

Nel romanzo c’è una frase o un piccolo passo che possa riassumere l’essenza di questo personaggio in particolare?
Eccolo!
"Affonda il naso nei miei capelli bagnati e incrostati di sabbia mentre guardo le stelle alle sue spalle cercando di calmarmi, contando i respiri.
Le persone spezzate come noi raramente guariscono, i più si ricoprono di cerotti e credono in questo modo di dimostrare che tutto vada bene.
Anche Étienne è pieno di cerotti, mentre io le mie ferite ho persino smesso di bendarle."

Grazie per lo spazio che ci hai dedicato! Ti va di lasciare un saluto ai lettori?
Ti ringrazio per le domande che mi hai posto, mi hanno spronata a riflettere su alcuni aspetti a cui non avevo fatto caso... un bacio a tutti!


1

Categorie

Cerca nel blog

Ultimi dieci post

Note a margine

Bewrited non chiede alcun compenso per per i propri servizi, ma si sostiene partecipando al programma di affiliazione Amazon.

Acquistando i tuoi libri tramite il link in calce ai singoli post mi aiuterai, senza alcun costo aggiuntivo, a offrire visibilità agli autori esordienti ed emergenti italiani.

Archivio

Create a website