229

Bewrited

bewritedlogoallura

Bewrited


facebook
twitter
instagram

Consulta la Coockie Policy  e la Privacy Policy

© 2017 - 2019 by Annalisa Rizzi

ocean-36055471920

Deliri letterari e altre amenità

Il blogsalotto di Annalisa Rizzi

02/12/2018, 18:18

fantasy, esordienti italiani



Blog-tour:-"Nicolas-Grimm:-Caccia-all’esule"-di-Fabrizio-Fortino-(Dark-Zone)


 Siamo di nuovo con gli amici di Dark Zone, che stavolta ci accompagneranno alla scoperta dei personaggi di "Nicolas Grimm: Caccia all’esule", il nuovo romanzo di Fabrizio Fortino.



Siamo di nuovo con gli amici di Dark Zone, che stavolta ci accompagneranno alla scoperta dei personaggi di "Nicolas Grimm: Caccia all’esule", il nuovo romanzo di Fabrizio Fortino.

Come scegli i protagonisti dei tuoi romanzi? Quanto di te c’è in loro?
Semplice. I miei protagonisti sono tutti stereotipati, almeno dal mio punto di vista dello stereotipo di protagonista. Mi escono tutti musoni, noiosi e con un caratteraccio. Il fatto che io sia l’esatto opposto mi fa pensare che ci sia una sorta di contrappasso in tutto ciò... o forse che sono solo io a vedermi allegro e con un carattere magnifico, mentre in verità sono solo uno di loro.

Per costruirli preferisci ispirarti a persone reali, oppure li inventi di sana pianta?
Non ho mai pensato di prendere in prestito l’aspetto o il carattere di qualcuno che conosco per creare i miei personaggi. Questo la dice lunga su quanto sia noiosa e incolore la gente che frequento (scherzo, siete magnifici... tutti... beh, non tutti, alcuni sono brutti), ma probabilmente un qualcosa di tutti loro, alla fine, ci finisce in quel calderone e qualche personaggio tende a prendere i connotati di un amico o conoscente random.

L’antagonista: che qualità deve necessariamente avere il "cattivo di turno" affinché sia davvero tridimensionale?
I migliori cattivi non sono quelli che compiono le azioni più efferate in minor tempo e nel modo più zelante. Non è una gara di cattiveria. Devono, e sottolineo devono, essere migliori del protagonista. Il lettore deve entrare in empatia con loro, tifare per loro. Deve uscire il loro lato umano e a quel punto, solo a quel punto, il cattivo è davvero cattivo e quando compirà azioni deprecabili, gli si perdoneranno perché alla fine quel cattivo siamo noi stessi. Spesso i miei cattivi risultano più simpatici di quei musoni dei protagonisti... sob.

Nel tuo libro c’è un personaggio che preferisci? Hai un aneddoto da raccontarci sul suo conto?
In Nicolas Grimm c’è un’ibrida. Un essere artificiale dalle fattezze femminili e delicate, un visino diafano e... un caratteraccio da scaricatore di porto. Ecco, Mia è il personaggio più riuscito senza ombra di dubbio. È irascibile, violenta, intrattabile, ma è proprio questo suo lato aggressivo che nasconde un cuore d.. no, non è vero, gli ibridi non hanno cuore e lei è violenta e basta. L’adoro.

Nel romanzo c’è una frase o un piccolo passo che possa riassumere l’essenza di questo personaggio in particolare?
Ne potrei citare tanti, ma forse è meglio lasciarvi quello in cui Mia appare per la prima volta.
Un urlo strozzato precedette una serie d’insulti irripetibili. Poi qualcosa si affacciò dal sedile di pelle nera. Un visetto delicato, diafano, sul quale spiccavano due vispi occhi verdi. Un naso e una bocca appena disegnati completavano quello che, a prima vista, sarebbe potuto apparire come un viso fanciullesco, ma che nascondeva un carattere bellicoso e violento, tipico di ogni M.I.A.
«Dammi un buon motivo per non ucciderti subito!» disse Mia ringhiando.

Grazie per lo spazio che ci hai dedicato! Ti va di lasciare un saluto ai lettori?
Ciao a tutti, Buone feste a voi e famiglia! Non vedevo l’ora di dirlo a qualcuno.


1

Categorie

Cerca nel blog

Ultimi dieci post

Note a margine

Bewrited non chiede alcun compenso per per i propri servizi, ma si sostiene partecipando al programma di affiliazione Amazon.

Acquistando i tuoi libri tramite il link in calce ai singoli post mi aiuterai, senza alcun costo aggiuntivo, a offrire visibilità agli autori esordienti ed emergenti italiani.

Archivio

Create a website