229

Bewrited

bewritedlogoallura

Bewrited


facebook
twitter
instagram

Consulta la Coockie Policy  e la Privacy Policy

© 2017 - 2019 by Annalisa Rizzi

ocean-36055471920

Blog

Deliri letterari e altre amenità

11/10/2019, 07:30



Blog-tour:-"Elyss"-di-Valerio-la-Martire-(Dark-Zone)


 Carissimi lettori, i nostri amici di Dark Zone ne hanno combinata un’altra delle loro... e come potremmo non fiondarci a capofitto sulla novità?



Carissimi lettori, i nostri amici di Dark Zone ne hanno combinata un’altra delle loro... e come potremmo non fiondarci a capofitto sulla novità?
Abbiamo intervistato Valerio La Martire, autore di "Elyss", in uscita proprio in questi giorni. Pronti a scoprire qualcosa di più?

Come scegli i protagonisti dei tuoi romanzi? Quanto di te c’è in loro?
Per me ci sono tre tipi di personaggi. Quelli che pianifico fin dall’inizio per qualche motivo narrativo, di storia, di equilibrio. Quelli che durante la stesura mi rendo conto siano necessari, un personaggio comico per spezzare l’atmosfera, un personaggio che la pensi diversamente da tutti gli altri per dare un altro punto di vista e così via. Quelli che arrivano da soli, si piazzano a un certo punto nella storia e nella mia testa e non se ne vanno più. 
E poi c’è Elyss che invece mi è stata donata da altri due autori e che da allora mi vive nella testa e mi obbliga a parlare di lei. 
Di me mi piace dire che non c’è mai nulla, che io sono solo uno che gli dà da mangiare e un palcoscenico dove raccontare le loro storie. Mi sto arrendendo al fatto che di tanto in tanto in alcuni di loro ci sia un po’ di me o che li abbiano delle caratteristiche che sono opposte alle mie. 

Per costruirli preferisci ispirarti a persone reali, oppure li inventi di sana pianta?
Cerco sempre di evitare il riferimento diretto a persone reali. Sicuramente qualche passante o conoscente sarà finito nel collage che poi diventano i personaggi inventati, ma no, direi che lavoro sulla costruzione dei personaggi di sana pianta. 
Forse giusto per Michele non potevo fare a meno di pensare a una persona che mi è molto vicina: mio fratello! Ma non glielo dite!

L’antagonista: che qualità deve necessariamente avere il "cattivo di turno" affinché sia davvero tridimensionale?
Deve essere buono. Se il cattivo non è buono, non è convinto di fare il bene allora non ha senso. Il cattivo che è solo cattivo è un pupazzo, un pazzo, una persona non sana o irrealistica. Il cattivo deve essere buono o non sarà mai profondo abbastanza da essere temibile. 

Nel tuo libro c’è un personaggio che preferisci? Hai un aneddoto da raccontarci sul suo conto?
Mi piace molto Laurenzio, il Laro, lo spirito protettore dell’incrocio che vive a casa di Michele. È uno dei personaggi più umani che mi sembra di aver mai creato e di umano non ha proprio nulla!
Vive con Michele perché lui non riesce a toglierselo di torno. Gli scrocca da mangiare, il divano e i videogiochi. È l’amico dell’università che si trasferisce a casa tua e di cui non riesci mai davvero a liberarti. Alla fine, gli vuoi pure bene. 
Sono stato uno dei primi tra i miei amici ad andare a vivere da solo e come puoi immaginare il mio salotto era infestato tutto l’anno di amici che venivano a rifugiarsi da me, per giocare di ruolo fino a notte fonda, mangiare cibo da asporto e dormire sul divano. Casa di Michele con l’amico scroccone è un po’ la mia casa dei vent’anni.

Nel romanzo c’è una frase o un piccolo passo che possa riassumere l’essenza di questo personaggio in particolare?
La sua prima reazione all’arrivo di Elyss è quella di schizzare via dal divano e di lanciarsi fuori dalla finestra. Un po’ come facevano i miei amici quando arrivavano i miei genitori a trovarmi.

Grazie per lo spazio che ci hai dedicato! Ti va di lasciare un saluto ai lettori?
Non vedo l’ora di incontrarvi in fiera, nelle presentazioni e in giro per l’Italia! A presto!



1

Categorie

Cerca nel blog

Ultimi dieci post

Note a margine

Bewrited non chiede alcun compenso per per i propri servizi, ma si sostiene partecipando al programma di affiliazione Amazon.

Acquistando i tuoi libri tramite il link in calce ai singoli post mi aiuterai, senza alcun costo aggiuntivo, a offrire visibilità agli autori esordienti ed emergenti italiani.

Archivio

Create a website